Edizione 2023

Cantautori in viaggio

Questa edizione del Festival Via Emilia sarà arricchita da un piccolo percorso attraverso alcuni classici della canzone d’autore italiana. Il Festival Via Emilia ha una forte connotazione territoriale, essendo legato fin nel nome a una specifica zona, ma è contemporaneamente una manifestazione itinerante. Niente di meglio, allora, che presentare una selezione di brani che abbiano affrontato il tema del viaggio, fra i più fecondi della letteratura, del cinema e, appunto, del cantautorato.

Si partirà con una canzone che parla proprio di partenza, vale a dire Piove, alias Ciao ciao, bambina, di Domenico Modugno, che viene considerato il primo cantautore italiano moderno. Modugno rivoluzionò la storia della musica italiana sul palcoscenico del Festival di Sanremo. Su quello stesso palcoscenico, dieci anni dopo, Luigi Tenco presentò Ciao, amore, uno struggente canto di emigrazione e nostalgia, che fu anche l’ultimo dell’artista. Sì, viaggiare di Lucio Battisti offre un ulteriore passo verso la modernità: al treno di Modugno si sostituisce l’automobile, ai conflitti di Tenco un senso del viaggio più spensierato. Il quarto e ultimo brano proposto ha come protagonista l’Emilia, e sarebbe stata ardua impresa scegliere un luogo e un autore simbolo di tutta la regione, se non fosse che nel 2023 avrebbe compiuto ottant’anni Lucio Dalla, ed è l’occasione per riascoltare il suo inno alla bolognesissima Piazza Grande.

Gli interventi saranno curati da Pierluigi Cassano, autore e regista teatrale, eseguiti dal vivo dalla band del Festival Via Emilia e accompagnati da proiezioni di immagini e filmati d’epoca. I quattro pezzi saranno eseguiti uno alla volta per ognuna delle tappe della manifestazione e poi di nuovo tutti in fila, alternandosi coi brani in gara, durante la serata conclusiva.

Giuria

Nicola Barbieri – Moka
Franco Conti
Marco Baroni
Silvia Cuoghi
Riccardo Boccolari
Lorenzo Vivo Piccinini

Direzione artistica

Beatrice Bianco

Emilia band

Isabel Suarez (saxofoni)
Giovanni Pignedolj (clarinetto e clarinetto basso)
Gerardo Gianolio (tromba)
Daniele Nardi (trombone)
Elia Ferretti (oboe)
Giovanni Caffagni (tastiere)
Lucia Boiardi (contrabbasso)
Marco Lazzaretti (batteria)

E con la partecipazione…

di Marco Barbieri e le sue interviste